evocati…

potenziali-evocati

a me suonava tanto poetico (e come posso io sottrarmi a qualcosa di poetico e sensoriale?), ma sapevo bene che quando sono entrata in ospedale l’altra mattina (evviva : un reparto nuovo che ogni tanto cambiare fa bene) di poetico non c’era proprio niente, solo la magia di immaginare i bambini che quel giorno sono svegli da ore e persi tra le sorprese. Rapiti, trasportati in un altro mondo. Latte e biscotti per la santa e farina per l’asino spariti. Sorrido.

E nemmeno mi aspettava qualche pratica magica per far comparire le anime dei morti… la pratica è sempre e solo quella del ticket all’accettazione.

Costo : un botto (no no, non un botto anticipato di fine anno).

Ma vuoi mettere la coda alla cassa con sottofondo musicale del Natale, lucine e alberelli con addobbi ovunque mi girassi per scorgere un sorriso? Neanche l’ombra di questo “un sorriso”. Va beh, capiamolo, ci penso io.

Costo : zero.

Soddisfazione : “grazie, sono i miei cioccolatini preferiti! come ha fatto a indovinareeeee?” quando ho consegnato allo sportello la scatola dei fondenti insieme alla carta di credito …. “ma non ho indovinato io; è stata la santaaaaaa”.

Altro sorriso, stavolta con lo scambio.

Per farla breve, io il presepe con i personaggi in carne e ossa l’ho visto, lo apprezzo, mi affascina e lo guardo davvero volentieri, ma dell’albero di natale vivente non conoscevo l’esistenza.

Nella saletta col lettino, dopo aver salutato con sorrisi miei e cioccolatini della santa scambiati con i loro sorrisi e grazie,  mi hanno fatta sdraiare, addobbata di fili di diversi colori, elettrodi, aghi, cerchietti con la cremina e, giuro, mi hanno accesa con battiti e scossette. Mi hanno anche fatta alzare e sedere e l’albero è diventato ancora più reale perchè la scossa col disco sulla schiena quella è forte, arriva inaspettata e ti fa rimbalzare in avanti.

Battuta mia al doctor e alla tecnica per accertarmi che l’albero di natale vivente abbia funzionato. Ridiamo.

Risultato : “gli evocati vanno bene”.

Pioggia di sorrisi, auguri e grazie.

albero natale

 

73 pensieri riguardo “evocati…

      1. E io ringrazio te per scrivere più di me, così posso leggerti tra un’attività e l’altra….ma mi sa che presto starò un po’ ferma per forza 😬e allora sì che arrivo con la scrittura. Grazie che ci sei💋❤

        Piace a 1 persona

    1. ciao Caterina. Sono commossa per le tue parole, per quello che esprimi e per il mio sentirti vicina…..e il tuo essere così vicina a me ecco la rima che, giuro, è venuta così (e lo scrivo anche, così sdramma-TI-zzi-AMO) ….. 🙂 ti abbraccio!!!!

      Piace a 1 persona

    1. Marcello, ti tolgo subito i pensieri : ricovero oggi, prima della lista lunedì. Intervento non grave, sicuramente delicato…ma, Marcello, in mani non solo sicure ma anche amorevoli. Reparto d’eccellenza questo. Grazie Marcello! Per il passaggio, gli auguri, per esserci!🙏⭐

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...