I Bambini Dharma : Progetto LA CASA DI ACCOGLIENZA “BUSSOLA MAGICA”

bussola magica

Il nostro sogno più ambizioso è realizzare una casa famiglia in cui ospitare i bimbi esposti ed eventualmente i bambini maltrattati durante il periodo di attesa.

Un luogo dove colmare le carenze affettive e materiali che subiscono ingiustamente, una bussola capace di dare orientamento a queste piccole anime in cerca di un posto nel mondo. 

Il progetto è ad oggi embrionale, ma l’associazione sta lavorando per mettere le basi affinché le condizioni siano favorevoli a raggiungere tale scopo.

Se questo progetto si realizzasse, infatti, i bambini non saranno più costretti a sostare per mesi in un reparto ospedaliero, ritagliandosi a stento uno spazio tra un’attività di routine e l’altra.

Non dovranno più sentirsi d’impaccio, ma troveranno conforto in un ambiente caldo e amorevole, con persone preparate e dedite alla loro cura.

Annunci

112 pensieri riguardo “I Bambini Dharma : Progetto LA CASA DI ACCOGLIENZA “BUSSOLA MAGICA”

      1. Servono fondi? Per questo intendi che non Vi aiutano? Scusami se nel mio commento la chiamo “casa famiglia” invece del nome che hai dato te ma mi piace di più e lo scrivo io che la famiglia mi è mancata da sempre. Senza pensare a me comunque, io sono un’elfetta ora benevola e pronta anche a mangiar qualcosa altrimenti alle 15.00 non sarò al lavoro e già la pausa me la sono pure fatta allungare oggi. 🙂 Un abbraccio a Voi tutti

        Mi piace

      2. Servono senz’altro fondi, sempre. M ci sono molti sostenitori e benefattori. Mi rende fiera, felice e sicura la serietà, l’onestà e la passione della fondatrice di questa Associazione. Quando arriverai all’altro post che la riprende per 20 minuti al TedxBologna dello scorso anno, capirai bene cosa voglio dirti. Buon lavoro Sabryna ! Un abbraccio:-)

        Piace a 1 persona

      3. bella questa!! (rido)
        certo, il sarcasmo…. sinceramente, hai preferito usare il sarcasmo come arma per affrontare il tuo dolore?… o per conviverci? o altro?
        Scusa le domande, forse sto andando un po’ troppo sul personale e non so se faccio bene.
        Lo faccio perché ho un’apertura mentale che mi fa sentire la tua apertura, quindi mi sono permessa.
        Al limite mi risponderai……….. sarcasticamente (rido)

        Piace a 1 persona

  1. Ho avuto esperienze con altre associazioni in materia di case protette, il legislatore è ladro di ogni bene,,, non aiuta anzi ostacola per non facilitare il moto di chi ha cuore di fare. Perché non fà ed ha paura a demandare a chi più di lui sà. Cmq è un bel “dare”… sono esperienze che ti marcano nel midollo. La cosa migliore è arrivare dove esistono i vuoti dell’arroganza, con amore e santa pazienza! Un bel bacio a Te!

    Mi piace

    1. Per quanto riguarda la mia esperienza in comunità protetta, che è diversa da questa associazione, posso dire proprio che la burocrazia non aiuta e alla fine mi ritrovo sempre di più a pensare male del nostro meraviglioso Paese. Colpa nostra anche! In ogni caso niente, e nessuno, mi puo’ togliere il mio desiderio grande di stare con questi bambini. ❤

      Piace a 1 persona

      1. Of course, but for a sad thing 😦 Ne scrivo in lingua aramaica antica 😀 non desidero purtroppo scriverne tanto e credo che, ogni volta che sono qua, è per non tornare indietro nel tempo e ancora c’è chi, sul lavoro o tra amici, si domanda perché non dormo la notte invece di giocherellare al computer come se non mi farebbe piacere poter dormire?! Insomma ci siamo capite soltanto io e te 😉 Grazie Titti davvero ❤

        Mi piace

      2. Si quando capita 🙂 Si Si ma non prima delle 05 del mattino e a volte non dormo niente e recupero la sera dopo grazie a chi riposa qua e riesce a far riposare anche me altrimenti non mi basta nemmeno il Valium. Meno male che lavoro quasi sempre dalle ore 14.00 alle ore 20.00 salvo imprevisti. Sono stata io a chiederlo sotto richiesta medica pertanto non hanno potuto decidere altrimenti e nemmeno potevano licenziarmi. Ha scritto insonnia acuta non ricordo bene ma in fondo i dirigenti sanno più di quanto sappia io e per me va più che bene. Come si fanno le stelline? Io non sono capace. Faccio solo ❤ cuoricini e 😉 … occhiolini; gli unici che ho imparato al computer mentre con il Natel ho la app che mi da gli smile e ok

        Mi piace

      3. Buongiorno cara stellina.
        Le stelline le mando col cell, col pc non saprei quale sia il simbolo ma posso facilmente cercarlo.
        La tua frase : a chi riposa “qua” e riesce a far riposare anche me mi fa pensare e cerco di immaginare il “qua” ma è difficile.
        “Insonnia acuta” : caspita ma esisterà bene il rimedio ! Anzi, esiste il centro del sonno…. non è a Milano?
        Bisogna curarsi
        Ti abbraccio

        Mi piace

      1. non di poco conto, anzi, il contrario; ma non ancora realizzabile per mancanza di fondi, burocrazia che ti lascio immaginare e altri particolari non trascurabili. Con calma………..ci vuole tempo. Ma l’importante è che l’idea sia stata concepita 🙂

        Piace a 1 persona

      2. In Italia non venire che saprai benissimo che è meglio che resti dove ti trovi, mi auguro per scelta! Ci vorrà tempo ma si farà, prima o poi. Ci sono tante cose e persone di cui occuparsi. Tempo al tempo!🙂💋

        Piace a 1 persona

      3. Vivo a 24 Kilometri dalla dogana di Chiasso e vengo da Voi sempre e amo la Vostra Penisola più di quanto altri qua non riescano a comprendere e forse non comprendono me. Qua sono nata è vero ma se non era questo che accadeva prima degli anni 2000 e della moneta unica (questo dalle informazioni e gli studi appresi altrimenti a due anni credo di non ricordare come fosse fatta una moneta italiana), anche il comportamento dei domiciliati o confederati non sarebbe stato lo stesso di molti oggi (non tutti) ed allora anche io vivrei meglio con loro. So che molti svizzeri mi seguono quindi leggano ma stiano in “silenzio” perché sono libertà di parole espresse anche da chi conoscete bene e ne parleremo volendo ma qua scrivo ciò che mi serve scrivere che sarebbero i miei pareri!!! (tre punti esclamativi per noi/loro)

        Mi piace

      4. “L’erba del vicino è sempre più verde”, ricordiamoci innanzitutto questo famoso detto.
        Ma farei volentieri scambio, magari non con la Svizzera per la vita….
        Farei un passaggio lì, per capire come funziona.
        L’Italia è un Paese meraviglioso ma…… potrei continuare l’infinito a ripetere le solite cose ma non voglio farlo.
        Preferisco guardare il lato positivo.
        Un bacio stellina

        Mi piace

      5. La pizza e i pizzoccheri buonissimi e poco costosi. Un consiglio se ti va di fare un giro……? Non cambiare nemmeno gli euro per o CHF e non andare a mangiare da noi. Portati l’insalata del orto di un vicino qualsiasi tipo ed evita le pizze qua che, se da te spendi 15 euro e la mangi, qua con birra e caffè… fanno 57 e non la mangi nemmeno 😂😂😂😂

        Mi piace

  2. E’ davvero un bel progetto; so che da Voi non sono poche queste strutture semplici chiamate “casa famiglia” e mi ero pure guardata una serie televisiva con il Vostro grande Massimo Dapporto che impersonava un prete che gestiva una casa famiglia con i problemi che potevano creare i giovani ma con lui, il prete protagonista, i problemi sempre si risolvevano. Non mancavano colpi di scena ricordo ed era una serie davvero molto piaciuta dopo lo stesso Dapporto in “Amico mio” dove lo stesso attore impersonava, in quella serie, il medico di un ospedale pediatrico. Se riuscissi a trovare queste due serie o meglio “Casa Famiglia” Ve la metto che sicuramente a molti farà piacere. Spero davvero nel bene in tutto questo 😉 Sabry e mi permetto, con il consenso di Titti, di ribloggare un articolo così importante ❤

    Mi piace

    1. non sono stata io la bravissima… la super Donna è Giovanna. Io con passione e amore faccio parte dell’Associazione, un sogno, per me, divenuto realtà !! Leggerai di lei con calma sul mio blog, come ti ho scritto nell’altro commento.

      Piace a 1 persona

      1. Lo farò senz’altro. Sono articoli che, sebbene mi riportano inevitabilmente a pensare su ciò che non vorrei, amo continuamente leggere e non solo: guardo, come ragazza masochista, tutti i film dove la trama racconta di simili storie. Adoro questi film e ne cercherò alcuni per Voi che non siano presenti già su Youtube e, se così fosse, li caricherò qua sempre con Youtube o Google che funziona meglio (la mia versione semplificata nelle categorie) altrimenti gli stressi di Youtube, qua in Svizzera li carico e lamentano dopo pochi minuti che non si vede all’estero oppure me lo tolgono. Dopo cercherò qualcosa di interessante e lo guarderò anche io. Grazie 🙂 Sabry

        Mi piace

      2. hahahah ed io che pensavo lo avessi già veduto. Ti stavo giusto per interrogare 😛 Se non riesci a guardarlo, avvertimi che ti do un aiutino e, nel frattempo, ti cercherò altri film sullo stesso genere che non voglio perdere nemmeno io e la mia Amica ovviamente con me se ne guardiamo. Inoltre ci stiamo perdendo una serie tv ma la riprenderemo. Sui commenti, non farti problemi… Io, spesse volte, mi perdo sotto le coperte e dormo sempre con il Natel acceso e dentro il taschino dello stesso pigiama con cui vado a lavorare. Almeno posso telefonare il 117 per le urgenze e la cantonale viene in un attimo a tirarmi fuori… sempre dalle coperte ma non osano fare altro anche perché le buscherebbero pure loro. Aiuto! Ora speriamo che, tra gli svizzeri presenti in “aula”, non ci sia un police della cantonale a leggere quanto scritto. SAPPIATE CHE SONO ARMATA!!!!

        Mi piace

      3. Oh mamma mia?! Domanda seria davvero? Fare film? Io non so nemmeno cosa farò tra cinque minuti e mi poni un tal quesito? Altro che quarta verticale con due lettere già impostate; questa è l’ottava orizzontale con 21 lettere e senza aiutino. Non credo proprio che arriverò a fare un film io, ne sono lontana davvero. Tu mi leggi perché io ti scrivo ed anche veloce senza nemmen leggere per correggere o sapere quanto scritto ma ti assicuro che sono una timidina e, a fare solo che un provino, divento rossa come un canarino… sono rossi? Non lo so davvero sai? Mi dici che è una domanda seria ma io non riesco a dare una risposta in merito al tempo ed in merito a ciò che vorrei o potrei fare ma al momento scrivo che è meglio… anche se non così velocemente che non sarebbe un buon successo. Per il momento faccio la ricercatrice d’oro ma su il lago di Lugano non se ne trova. Ora ti arrabbierai per la serietà poco seria? Però una risposta c’è e nemmeno tanto tra le righe dai… vero? ❤

        Mi piace

      4. Oh mamma ma era ieri? Trapassato remoto per me “fu stato ieri” impossibile! Ma cosa avrei scritto? Non ricordo tra i mille commenti… dovremmo cercarli cavoli. Non so, davvero, a quale sogno sulla base delle parole che scrivi “…una cosa che sono ma non faccio…?” credo di aver scritto forse una battuta delle solite o sei certa che fosse un mio reale pensiero? Spero di ritrovare il commento ma è un ago nel pagliaio 😦

        Mi piace

      5. E’ giusto essere stanche, non ti sforzare con me. Davvero ❤ non credo di meritarlo e non credo che tu debba stancarti. Se vuoi, prendi sonno che serve anche a te. Io te ne regalo anche un po' di quello che da me non vuol sempre farsi notare ma posso tranquillamente guardar qualcosa. Mi puoi mancare ma so che ci sei… ok? Senza che tu abbia ripensamenti o prese di posizione che siano di parte. Serve al corpo e alla mente essere riposate e, se lo scrivo io, sarebbe bene che mi tagliaste le dita (anzi i diti per ricordare il Fantozzi)

        Mi piace

      6. oggi dono stata in mezzo a bimbi un po’ ….come dire….particolari ecco. È stata una bella giornata! Stanca ma felice.
        Non mi sforzo, tranquilla ma non pensare mai che ”non meriti”.
        Mi viene in mente : hai letto ‘noi siamo infinito’ o visto il film?

        Piace a 1 persona

      7. Il termine “dono” invece che “sono” come tu hai scritto, forse errando, sta davvero molto bene nella frase al di la di ciò che dicono le maestre. Hai un dono ❤ ci sai fare e forse ed anzi il motivo non è difficile da capire. Non vado oltre a scrivere di te ovviamente anche perché non ne so niente (ho fatto la rima) ma i "ma" e i "forse" non sono mai un caso nella vita e tu come me lo sai bene. Alla tua domanda rispondo: conosco il libro e so dell'esistenza del film ma ho avuto paura a leggermi il libro prima e l'uscita del film? Peggio! Tratta un argomento che mi sta troppo a cuore e allo stesso tempo mi spaventa. Il timore di avere reazioni tristi mi aveva spinta a non guardarlo. Volevi che io lo guardassi? Oppure ne leggessi il libro?

        Mi piace

      8. So anche quello. Sai il motivo? Era tra i primi commenti che avevi scritti ieri dopo il mio intervento nel tuo articolo sulle case famiglia e avevi scritto una frase del tipo “prima o poi ci saremmo trovate, nulla è per caso”. Non è esatta la frase ma posso andartela a pescare se non la ricordi, davvero mi era rimasta impressa…. troppo ❤ impressa…. troppo

        Mi piace

      9. Hai mai guardato il Film Leon con Jean Renò? Un Trhiller ma molto sentimentale però di un sentimento talmente puro che il finale non posso proprio scrivertelo. Non mi hai nemmeno scritto se ti era piaciuto il film di stasera o sbaglio? In merito a Leon lo posso caricare per quando avrai il tempo di vederlo. L’ho già pronto nell’archivio, devo chiamare un topo e mettertelo come oggi. Però lo metto se non lo hai visto e se ti piace il genere ed è ovvio che non manca la figura della bambina; ecco perché te lo avrei messo. Io mi ci rispecchio molto in lei… a domandarmi come mai? Risponderei: “come mai!”

        Mi piace

      10. Lo metterò per te o ti passerò il link via email ma solo se non lo hai già guardato. Qua lo metterò su Openload quindi meglio di no per te se fai fatica. Ora scappa a riposare che ne hai bisogno ok? Io esisto sempre e non “esisto” mai ma sono qua ora e questa è la cosa che preme di più (…forse…) ❤ notte Titti 😉

        Mi piace

      11. uno solo? meno male (bello il film “Il cigno nero, mi viene in mente)
        Ti ho appena mandato una mail perchè ho trovato il famoso commento di cui parlavamo ieri, quello a proposito di te scrittrice di libri o film…… buon pomeriggio

        Piace a 1 persona

  3. Dunque da Natel sono lenta a scrivere e scusate il T9 che non conosce nemmeno il suo dialetto. Il mio sarcasmo sarà o è (devo sempre confondere tutti) una maniera per sopprimere la dove non riesco altrimenti e dare agli altri (in questo caso Voi) un “mondo” piccolo che Vi faccia sorridere e senza, pertanto, includere eventuali dolori che aggiungerebbero gli scompensi di altri che mi leggono e forse simpaticamente e forse in quanto sempre più anormale e di ciò ne vado fiera se la norma altro non sia che non la regola sociale quindi dettata dalla parte “malata” di persone che fanno la massa ma non chiamo “gente” mai bensì sempre persone composte da individui, ognuno con il proprio libro… chi semi chiuso, chi chiuso quasi con un lucchetto come il mio e chi invece lo tiene completamente aperto tanto che lo leggono anche i cigni che passeggiano a Lugano. Poi ci sono quelli che non aprono il proprio libro ma una copia mal riuscita che fa di esso/a un eroe dei nostri tempi con la capacità nemmeno intellettuale di parlare di altri libri semi aperti o semi chiusi o chiusi con lucchetto e ritengono di sapere tutto su la vita di chi sta sopra o sotto il palazzo e di quella strana ragazza che vive sempre con ragazze diverse o di quello che, se all’una di notte ha bevuto un bicchiere di latte Milk… diventa ha sicuramente bevuto Vodka a litri per poi picchiare la moglie e tutto era… latte Milk davvero e la televisione alta dove alla RSI davano “L’esorcista” e il volume alto. Il problema è di ogni quartiere di ogni città piccola o grande del nostro occidente dove tutti vogliono improvvisarsi come i “giornalisti” del giorno dopo se non dell’ora successiva e (non lo dico, lo scrivo quindi è un errore del t9 se Ve lo chiedono) se già il giornalismo mi rende penosa la vita…etciuuuu (T9 vero?) figuriamoci quello messo tra le virgolette e di persone che soffrono di loro ma non riescono o non vogliono ammettere la loro frustrazione tanto da combatterla con questo perverso sistema di passatempo?! Io mi son permessa di deludere altre aspettative studiando argomenti davvero strani e ci devo pure lavorare ma non sono psicologa in nulla ma ho fatto continue e continue ricerche su di me, basandomi anche su pillole di ricordi da odiare, per il giusto gusto di riflettere e capire e anche poi cercare cosa era prima dei miei sei anni o altre cose sulle quali non ho mai avuto un razionale riscontro ed ecco che ho capito come l’auto ironia (Ironia non è la marca) può essere meno deleteria di altre metodologie. Beh però?! Chiudo il libro e Ve lo tiro sulla nuca a meno che non me lo sequestrino alla dogana e forse intercettato dai droni che vi girano attorno. 😘😘 Sabryna seriosa ha terminato il latte e la Vodka del vicino. Un bacio e scusate gli errori… Ho scritto tanto?

    Mi piace

    1. Scritto tanto??????? Noooooo cosa dici?????? Sei travolgente. Ci metto la punteggiatura nella mia testa quando leggo, altrimenti vado in apnea e rovino tutto il mio lavoro yoga! L’auto ironia (dove ironia non è il nome dell’auto 😂😂😂😂) è fondamentale nella vita.
      Il sarcasmo invece si può lasciare da parte.
      Un bacio💋

      Piace a 1 persona

      1. Prometto che lascerò da parte il sarcasmo e pure il cinismo credo mai usato ma usavo questa caustica ironia non per burla negativa nei confronti altrui bensì per una mia insoddisfazione vitale che tendo a nascondere. Ok alla ironia semplice o alla Automobile Ironia in tutte le concessionarie Opel a sole lettere d’affetto e non in franchi, venite alla mostra dell’Automobil Club di Parigi entro le 16.00 e la potrete trovare 😀

        Mi piace

      2. cavoli sono le 19:20 !!! sono in ritardoooooooooooooooooooo ….. ahahahahahahaha . A parte gli scherzi : è chiaro, se usi il sarcasmo è proprio per essere non cinica ma aspra o amara, caustica (come giustamente scrivi tu). Il bello di tutto quello che hai scritto è la tua consapevolezza che col tempo ti aiuterà con l’autostima. Corro all’Automobil Club di Parigi….. si sa mai che siano ancora aperti

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...